Lords of the Fallen

Lords of the Fallen 1.0

Se cadi, alzati e ritenta

Lords of the Fallen sembra presentarsi come la degna alternativa a Dark Souls. Con un Dark Souls 2 che si mantiene ancora al centro dell'attenzione per il suo DLC e la vasta esperienza di gioco, Lords of the Fallen riuscirà ad attrarre i nuovi o i vecchi fan del genere? Visualizza descrizione completa

PRO

  • L'atmosfera
  • Combattimento pesante
  • Buona gamma di nemici e armi

CONTRO

  • Mancanza di varietà
  • Può sembrare troppo prestabilito

Buono
7

Lords of the Fallen sembra presentarsi come la degna alternativa a Dark Souls. Con un Dark Souls 2 che si mantiene ancora al centro dell'attenzione per il suo DLC e la vasta esperienza di gioco, Lords of the Fallen riuscirà ad attrarre i nuovi o i vecchi fan del genere?

Anime cadute

Il titolo si concentra sull'animazione e sul ritmo dell'azione, e per tale motivo i confronti con i giochi di Souls sono certamente giustificati. Per muoversi attraverso il mondo devi tenere sotto controllo le barre di energia, resistenza e magia, con un'attenta gestione di tutte e tre.

Dopo un po' di tempo con Lords of the Fallen, però, le differenze cominciano a farsi notare. Una struttura più lineare e basata sugli obiettivi è una delle differenze principali, ma vi sono anche i tipi di combattimenti frontali con gli avversari.

Paradossalmente, l'unica volta nella quale ti ritrovi a lottare lateralmente è durante i combattimenti con i boss, nei quali appariranno innumerevoli scagnozzi, rendendo il combattimento esasperante, poiché dovrai concentrarti su di loro, piuttosto che sul pericolo principale.

Come in Dark Souls, morendo perderai la XP guadagnata nel mondo. Tuttavia, quando risorgi, un timer comincia a ridurre lentamente l'esperienza che potrai recuperare, mettendoti sotto pressione. Per riconquistare la mia XP perduta, in una occasione mi è toccato dovermi lanciare da un massiccio su di un cavaliere che brandiva il suo scudo. Sfortunatamente, dopo il mio salto mi sono ritrovato davanti a un'altra creatura selvatica e, insieme al cavaliere che mi inseguiva, mi sono ritrovato improvvisamente con le spalle al muro. Dopo questa morte rapida mi è toccato dover ripetere il processo, perdendo ogni volta una parte della mia preziosa XP. 

Delle piccole esperienze simili sono presenti in tutto Lords of the Fallen e servono a mescolare le cose quel tanto che basta per mantenerlo interessante anche per i veterani di Dark Souls.

Vecchia scuola

Lords of the Fallen offre una vasta gamma di armi e armature per modificare gli attacchi e le difese di Harkyn nel combattimento pesante. Inoltre, vi sono un paio di opzioni extra, come ad esempio le diverse magie e un guanto anti-proiettili.

Purtroppo, per ogni cosa buona nel combattimento esiste sempre un piccolo inconveniente a fare da contro altare. Il problema più rilevante è che gran parte del gioco sembra essere stato progettato per mouse e tastiera, piuttosto che per un pad.

Esiste una infinita serie di combinazioni di bottoni da toccare e tenere premuti, che fanno sentire il tutto un po' complicato, soprattutto perché alcuni dei pulsanti del pad rimangono inutilizzati. Probabilmente le mie 300 ore di gioco con Dark Souls hanno turbato un po' la mia memoria muscolare, ma è quasi impossibile non fare paragoni tra i due.

Il che non vuol dire che i controlli WASD siano un'opzione significativamente migliore. Gli attacchi di luce si fanno di default con il tasto destro del mouse, mentre gli attacchi pesanti con il tasto E. Tutti i comandi sono gestibili ma ponderati male.

Un mondo tra le nevi

Tecnicamente Lords of the Fallen è molto bello su un buon PC, sebbene anche con una macchina potente ho dovuto modificare alcune impostazioni per ottenere un buon equilibrio tra design e prestazioni.

Con i suoi ambienti gotici oppressivi, pieni di orrori e bestie feroci, Lords of the Fallen è implacabile per la sua atmosfera oscura. L'effetto collaterale di ciò è che tutto sembra un po' ripetitivo e deprimente. Mentre Dark Souls alterna regolarmente i suoi mondi, passando dai villaggi soleggiati alle paludi umide, i castelli di Lords of the Fallen e i panorami ricoperti di neve sono decisamente monotoni.

Il design dei personaggi e delle creature influenza notevolmente la sensazione di gioco. Hai l'impressione che mentre combatti puoi percepire i diversi tipi di resistenza di ogni nemico e lo stile di combattimento è ben rappresentato nel loro disegno. Dagli arcieri fungo, agli enormi aracnidi che si nascondono nelle travi, la varietà di nemici che devi affrontare è impressionante, ma fa parte, comunque, di uno stile prevedibile.

Harkyns vs Dark Souls

Lords of the Fallen cerca (e non ci riesce) di copiare Dark Souls, anche se il risultato non è eccellente. Si tratta di una buona alternativa ad un gioco che ha definito un genere e, se i fan dell'originale potrebbero avere a volte delle difficoltà ad adattarsi, i nuovi arrivati potrebbero apprezzare la sua difficoltà un po' più tollerante e la storia più accessibile.

Sono felice di avere Lords of the Fallen nella mia collezione. Non può essere considerato il mio primo amore, ma resta comunque una amante bella e attraente, e che sa giocare bene.

Lords of the Fallen

Download

Lords of the Fallen 1.0